Violenza sulle donne, a Vinci grande partecipazione all’evento contro i femminicidi

Violenza sulle donne, a Vinci grande partecipazione all’evento contro i femminicidi

Tra gli interventi quello della senatrice Valeria Valente, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio.
La vicesindaca Sara Iallorenzi: “Dal nostro territorio grande sensibilità sul tema”

Vinci, 26 marzo 2022 – Grande partecipazione all’evento, organizzato dal Comune di Vinci, sul tema della violenza delle donne e sul femminicidio. L’iniziativa di giovedì sera – dal titolo “Violenza sulle donne e femminicidio: quali strumenti, metodi e criteri per contrastare?” alla Casa del Popolo di Sovigliana – ha stimolato riflessioni e considerazioni da parte del pubblico.

Tra gli interventi quello della senatrice Valeria Valente, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, uno dei massimi esperti del settore. Valente ha commentato i fatti di cronaca delle ultime ore, sottolineando il carattere culturale della problematica del femminicidio. Hanno partecipato inoltre Eleonora Gallerini, Angela Schiavetti e Maria Chiara Bellini, rispettivamente presidente, avvocata e psicologa del Centro aiuto donna Lilith, il centro antiviolenza presente nell’area dell’Empolese-Valdelsa mentre per il Comune sono intervenuti il sindaco Giuseppe Torchia e la vicesindaca con delega alle pari opportunità Sara Iallorenzi, che ha dato il via ai lavori, moderati dalla caposervizio regionale de “Il Tirreno” Ilaria Bonuccelli.

Alla serata è intervenuto anche Dario Parrini, presidente della commissione Affari costituzionali a Palazzo Madama.

La grande partecipazione è la dimostrazione della grande sensibilità del nostro territorio verso la tematica – ha dichiarato la vicesindaca Sara Iallorenzi -. È stata anche una partecipazione emotiva con interventi e domande. Come Comune abbiamo fortemente voluto questa iniziativa perché si tratta di un argomento che non riguarda solo le donne, ma tutta la società, bisogna prenderne consapevolezza. Come ha detto la senatrice Valente c’è un problema culturale, a tutti i livelli: i femminicidi non diminuiscono, i reati di violenza sono quelli meno denunciati ed è necessario fare una forte riflessione affinché la società colga l’importanza di questa problematica”.