Vinci, il 1° giugno un dibattito tra studenti e ragazzi di San Patrignano 

Vinci, il 1° giugno un dibattito tra studenti e ragazzi di San Patrignano 

L’iniziativa (ingresso su prenotazione), alle ore 18 al Teatro di Vinci, rientra nel progetto “#Usa la Testa” contro alcol e droghe

Vinci, 26 maggio 2022 – Gli studenti di Vinci a confronto con i ragazzi di San Patrignano nell’ambito del progetto formativo “#Usa la Testa” per la prevenzione e il contrasto allo spaccio e al consumo di alcol e sostanze stupefacenti, iniziativa promossa dall’amministrazione comunale vinciana e dall’istituto comprensivo Vinci e finanziata dal Ministero dell’Interno. L’appuntamento è in programma il 1° giugno, alle 18, al Teatro di Vinci: un incontro aperto alla cittadinanza e condotto dalla giornalista Angela Iantosca. Durante l’evento sarà presentato “#Chiaroscuro-Un reportage sulla fatica di crescere” prodotto da Otb Foundation e Comunità di San Patrignano: previsto anche un intervento della classe seconda del corso ad indirizzo musicale della scuola secondaria dell’istituto comprensivo di Vinci.
L’ingresso è gratuito ma per poter partecipare occorre prenotarsi telefonando al numero 0571 933285 o inviando una mail all’indirizzo ufficioturistico@comune.vinci.fi.it.

Il progetto iniziale prevedeva un viaggio degli studenti delle classi terze a San Patrignano con incontri e iniziative sul posto, ma è stato necessario modificarlo, a causa delle norme anti Covid (la comunità di San Patrignano è parificata ad una Rsa, e quindi la normativa nazionale ha mantenuto per l’accesso il possesso del green pass rafforzato, cosa che avrebbe comportato l’esclusione di qualcuno degli studenti).

“Spesso le cronache raccontano di ragazzi che abusano di alcol e droghe, l’unico modo per contrastare questi fenomeni è la prevenzione – afferma Chiara Ciattini, assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Vinci, ideatrice del progetto -. Il progetto è stato pensato proprio con questa finalità: coinvolgiamo gli studenti in prima persona, in un confronto diretto con altri ragazzi. Come Comune abbiamo voluto fortemente questo evento, ci teniamo molto”.

Secondo la dirigente scolastica del Comprensorio di Vinci, la professoressa Tamara Blasi, “è necessario un dibattito diretto e quotidiano su queste problematiche. Voglio ringraziare tutti i docenti che hanno stimolato e guidato gli studenti a produrre contenuti e strumenti con l’augurio, unanime, che possano servire anche in un’ottica di responsabilizzazione post-intervento”.