Vinci, giro di vite sull’abbandono di rifiuti speciali: multe per 45mila euro

Vinci, giro di vite sull’abbandono di rifiuti speciali: multe per 45mila euro

Undici persone deferite, controlli anche sui rifiuti domestici. Il sindaco Torchia: “Fenomeno odioso da contrastare con controlli e segnalazioni dei cittadini”

Vinci, 27 aprile 2022. “Chi abbandona rifiuti commette non soltanto un’attività illecita, ma arreca anche un danno economico e ambientale alla nostra collettività”.
A dirlo è il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia, commentando le sanzioni per oltre 45mila euro scaturite dagli accertamenti condotti dalla Polizia municipale sull’abbandono di rifiuti speciali nel comune.

“A Vinci – prosegue il sindaco  non c’è un’emergenza rifiuti, ma in una parte della nostra comunità esiste un deficit di senso civico che sfocia nella maleducazione. Non è più tollerabile che un territorio del nostro pregio paesaggistico venga parzialmente deturpato da incivili che non rispettano le minime regole di convivenza. Specialmente – precisa – se parliamo di rifiuti pericolosi derivanti da scarti industriali, artigianali o edili, come quelli rinvenuti negli alvei dei rii di Montalbano”.

I controlli e le indagini svolte dalla Polizia Municipale, intensificati nel corso degli ultimi mesi, hanno fatto emergere un numero sempre più consistente di abbandoni, gestioni illecite e abbruciamenti di rifiuti speciali da parte di ditte e privati.

“Questa attività – spiega Torchia – ci ha consentito di deferire 11 persone all’autorità giudiziaria. In seguito ai controlli è stata anche sequestrata un’area ed il mezzo meccanico con il quale veniva effettuata l’attività di spandimento di rifiuti. Gli accertamenti hanno portato inoltre al sequestro ai fini della confisca di un veicolo con il quale venivano trasportati i rifiuti speciali”.

Per una parte dei reati penali accertati sono già state elevate sanzioni per 45.500 euro, mentre per gli altri verranno adottate ulteriori misure alla scadenza dei termini delle prescrizioni impartite.

I controlli non si sono fermati qui, ma hanno riguardato anche i rifiuti domestici. In questo senso, sono state individuate e sanzionate 4 persone colpevoli di abbandono illecito ai sensi del Regolamento comunale preposto, per un importo complessivo di 568 euro.

Ringrazio gli agenti della Polizia Municipale per il puntuale e prezioso servizio svolto – conclude il sindaco – contro un fenomeno che va contrastato con decisione. Siamo coscienti del fatto che la sola attività di controllo non possa tuttavia rivelarsi sufficiente, se non affiancata dal contributo dei cittadini nel denunciare gli illeciti. Ecco perché si tratta anzitutto di una questione di civiltà collettiva”.