Tavolini, Confartigianato Firenze: “Accordo per segnalare fabbri in grado di realizzare le ringhiere”

Tavolini, Confartigianato Firenze: “Accordo per segnalare fabbri in grado di realizzare le ringhiere”

Il segretario generale Ferretti: “Sarà preso come riferimento il prezzario della Camera di commercio del 2020,
quindi prima dell’aumento dei prezzi. Dagli artigiani grande disponibilità”

Firenze, 2 marzo 2022 – “Grazie a un accordo con Palazzo Vecchio ci impegniamo a segnalare a Palazzo Vecchio una lista di fabbri disponibili a realizzare le ringhiere per sedie e tavolini, prendendo come riferimento il prezzario della Camera di commercio del 2020, quindi prima dell’aumento dei prezzi. Resta da determinare l’entità dello sconto”.

A dirlo il segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze Jacopo Ferretti, dopo l’incontro con Cna e l’assessore alle Attività produttive di Palazzo Vecchio Federico Gianassi in relazione al nuovo piano tavolini. Le attività che, nel centro storico, saranno autorizzare a occupare un posto auto con sedie e tavolini dovranno delimitare lo spazio con una ringhiera e non più solo con vasi e piante, aspetto che ha portato ad un confronto con i soggetti coinvolti.

“Già dalle prime indagini – ha aggiunto Ferretti – sono emerse disponibilità del settore da una ventina di soggetti: l’obiettivo è raggiungere 30-40 aziende in grado di realizzare le ringhiere. Contestualmente, visto che la spesa non è indifferente, ci stiamo attivando affinché si possa ipotizzare un disciplinare per ammortizzare una parte di queste spese”.

Tra le problematiche evidenziate, ha concluso Ferretti, “quelle relative alle tempistiche per potersi adeguare”.