Sociale, la storia del mago di Oz raccontata da “attori” con disabilità psicofisica

Sociale, la storia del mago di Oz raccontata da “attori” con disabilità psicofisica

Il video, proiettato il 9 aprile a Pistoia, è il frutto di un laboratorio di teatro e danza

Pistoia, 7 aprile 2022 – La storia del mago di Oz raccontata da “attori” con disabilità psicofisica. E’ il video racconto “OZ. Uno studio sul mondo di Oz”, prodotto del laboratorio di teatro realizzato nell’ambito della “Coprogettazione di interventi rivolti a persone con disabilità adulte e minorenni” dalla Società della Salute Pistoiese con il consorzio Co&So e la cooperativa Arké, le cooperative sociali Gli Altri, Gemma e L’Orizzonte e l’associazione Amo la montagna: sarà proiettato sabato 9 aprile alle 15.30 al Cinema Roma (in via Laudesi) a Pistoia.

Il progetto comprende vari laboratori: all’Emporio Sociale di Quarrata quello di agricolturaa Pistoia presso la Fabbrica delle Emozioni, il laboratorio artistico e di oggettistica, quello di musica e quello di teatro e danza. Lo scopo dei laboratori creativi, di teatro, di musica e di agricoltura promossi è la sperimentazione di forme di integrazione sociale finalizzate al mantenimento e allo sviluppo delle autonomie attraverso la socializzazione e diverse forme di arte: ospitano complessivamente 15 persone adulte con disabilità psicofisica.

La nuova Coprogettazione è iniziata a ottobre 2021 e prevede 5 aree di intervento quali il percorso adolescenti, le attività con animali e – in più rispetto all’esperienza precedente – la mappatura delle associazioni sportive, culturali e ricreative con cui svolgere attività di inclusione rivolte a disabili presenti sul territorio e il sostegno alle famiglie attraverso uno sportello di ascolto e consulenza a Pistoia.

Nello specifico lo studio teatrale “OZ” è il video racconto di un laboratorio di danza e teatro che è stato avviato nei mesi scorsi, e si ispira alla famosa storia di L.Frank Baum “Il meraviglioso mago di Oz”.

“Basandoci sulle illustrazioni di Benjamin Lacombe – spiegano gli educatori Cecilia Lattari e Daniele Furcas – abbiamo dato vita ad alcune scene-quadri che rappresentano uno studio iniziale di uno spettacolo, mai realizzato a causa della pandemia. Abbiamo voluto creare un video racconto proprio perché, in qualche modo, il nostro messaggio sulla potenza dell’immaginazione potesse arrivare a chi lo guarda.”

Il video sarà proiettato il 9 aprile per condividere con le famiglie, la cittadinanza e le autorità presenti il valore dei laboratori socio-educativi coprogettati, in particolare l’importanza delle risorse di ogni persona, la capacità espressiva mediata dall’esperienza artistica e il valore del fare insieme.

A introdurre il video saranno  Cecilia Lattari e Daniele Furcas, dopo la proiezione porteranno i loro saluti Anna Maria Celesti, presidente della Società della Salute Pistoiese, e Claudia Fiaschi, presidente di Co&So. L’iniziativa si concluderà con puntualità alle 16.45.