Scuola, sanità, sociale e cultura: ecco il bando 2022 della Fondazione Marmo

Scuola, sanità, sociale e cultura: ecco il bando 2022 della Fondazione Marmo

La Presidente Franchi: “Il nostro contributo al rilancio del territorio post pandemia”

Carrara, 10 gennaio 2022“Un nuovo inizio”, così la Presidente della Fondazione Marmo onlus, Bernarda Franchi, definisce il Bando 2022 attraverso cui la Fondazione indirizzerà le proprie azioni di sostegno al territorio di carrara e di Massa Carrara per il prossimo anno.

“La pandemia Covid 19 – spiega Franchi – ha modificato molti parametri a cui ci eravamo abituati negli anni passati. E nel nostro territorio ha colpito molto duramente perché si è innestata su una situazione che presentava già precedentemente proprie difficoltà. Da qui la decisione del nostro CDA di definire un Bando per il 2022 che fosse nuovo non solo di nome, ma anche di fatto. Il cui tratto fondamentale non sarà più il sostegno a pioggia e una tantum delle iniziative di altri soggetti, ma la partecipazione attiva della Fondazione Marmo sui progetti condivisi con istituzioni e enti No Profit del Terzo Settore al fine di promuovere lo sviluppo sociale e culturale, e quindi anche economico, del nostro territorio”.

Scuola, sociale, sanità, cultura e sport i settori su cui si articola la proposta complessiva elaborata dalla Fondazione e tradotta poi nel bando 2022.

In particolare le azioni individuate dalla Fondazione Marmo e sui cui verranno concentrati gli sforzi finanziari riguardano il sostegno alle scuole per aiutare e incentivare la formazione di qualità, e in particolar modo l’acquisizione di competenze per la transizione digitale ed ecologica e la valorizzazione delle eccellenze.

“Si tratta – spiega la Presidente Franchi – di una linea di investimento che guarda al futuro e quindi alle nostra ragazze e ragazzi. Perché noi siamo convinti che una delle strada principali da percorrere per rilanciare il territorio di Massa Carrara, sia proprio quella della formazione dei giovani. Già abbiamo avuto esperienze positive sia nel sostegno a varie iniziative di scuole medie e medie superiori, sia nella formazione universitaria e postuniversitaria con il Master in Ingegneria Mineraria realizzato assieme al Politecnico di Torino. Adesso vogliamo porre le basi, aiutando la realizzazione di una rete fra i diversi livelli scolastici, per fare di Carrara la capitale mondiale della formazione e della conoscenza della pietra naturale, così da valorizzare a pieno l’enorme patrimonio di cultura del lavoro, dell’impresa, dell’arte e dell’artigianato, che ci deriva da secoli di storia. Consiste in questo la linea di intervento che nel bando abbiamo definito, non a caso, Civiltà del Marmo, e che prevede anche il sostegno partecipato a iniziative culturali, artistiche e di promozione del territorio di Carrara ”.

A fianco di questa azione, nel bando, sono previste anche altre linee di intervento tra cui il sostegno a progetti volti a curare le fragilità economiche e sociali di Carrara e a sostenere il potenziamento dei servizi sanitari locali.

“Durante la pandemia – ricorda Franchi – abbiamo potuto aiutare direttamente le strutture ospedaliere e le associazioni di volontariato fornendo strumenti e dispositivi laddove ve ne era carenza, e sostegni economici, grazie a una raccolta straordinaria di fondi. E la risposta è stata davvero eccezionale, con tantissimi cittadini che ci hanno mandato offerte, a dimostrazione che la nostra Fondazione è diventata un punto di riferimento molto stimato per tantissime persone. E’ un patrimonio di fiducia su cui vogliamo seminare così da far germogliare un nuovo processo di condivisione partecipata ai progetti che sosterremo nel 2022.  Proprio per questa ragione il Bando 2022 non è solo un effimero strumento di erogazione, ma vuole rappresentare una piena e concreta disponibilità all’ascolto e alla co-progettazione della società apuana e delle sue istituzioni e associazioni di volontariato, così da raggiungere risultati più rilevanti e duraturi, e quindi più capaci di generare un effettivo miglioramento della vità della nostra comunità”.

Il Bando 2022, che prevede un finanziamento complessivo di 250mila euro, è stato pubblicato il 27/12 e ci sarà tempo fino al 15/2 per presentare i propri progetti e richiedere un contributo da parte della Fondazione. La Fondazione valuterà le richieste di contributo in base a una serie di requisiti che vanno dall’affidabilità del richiedente alla capacità di produrre risultati per la comunità, dalla compatibilità di costi e tempi indicati, alla coerenza del piano finanziario e dall’adeguatezza del contributo richiesto. 

L’elenco dei beneficiari dei contributi e l’ammontare assegnato sarà reso pubblico tramite gli organi di stampa locale e/o l’inserimento nel Bilancio Sociale e nel sito Internet della Fondazione. Le risorse assegnate dovranno necessariamente essere utilizzate nel corso del 2022.

E’ possibile consultare il bando al seguente link https://www.fondazionemarmo.it/domande-di-contributi/