Scomparsa di don Corso Guicciardini, il cordoglio del consorzio Co&So

Scomparsa di don Corso Guicciardini, il cordoglio del consorzio Co&So

 

«Con lui se ne va una colonna portante del movimento cooperativo. Ricorderemo sempre la sua capacità di ascoltare e il suo amore per la libertà»

Firenze, 6 novembre 2020 – «La scomparsa di monsignor Corso Guicciardini ci addolora profondamente. Con lui se va una figura esemplare e di riferimento della Chiesa fiorentina, testimone di un’epoca e modello di umiltà e dedizione al prossimo. Come erede di Don Facibeni alla guida dell’Opera Madonnina del Grappa, don Corso ci ha insegnato il valore della fede e della carità. È dalle sue parole e dalle sue azioni che il nostro movimento cooperativo ha preso forza. Dall’Opera e dai suoi insegnamenti spirituali è scaturita l’esperienza della Cooperativa sociale L’Abbaino che oggi rappresenta una delle realtà che compongono il consorzio Co&So.

Nel momento del cordoglio, non possiamo che esprimere profonda gratitudine per questo tratto di strada che ci è stato concesso di compiere insieme a lui. Di don Corso ricorderemo la capacità di ascoltare l’altro e la forza di agire e decidere con la consapevolezza del proprio ruolo ma sempre in totale autonomia e libertà. Continueremo a lavorare pensando che la sua grande umanità e la sua forza ci guideranno sostenendoci nel portare avanti il compito che ci siamo dati: stare al fianco di chi ha più bisogno. Proprio come lui».