Sanità, Gelli (Fondazione Italia in Salute) “Con contratto settore privato, risposta per oltre 100mila lavoratori”

Sanità, Gelli (Fondazione Italia in Salute) “Con contratto settore privato, risposta per oltre 100mila lavoratori”

Fondazione Italia in Salute

Firenze, 26 settembre 2020 – “Lo sblocco del nuovo contratto della sanità privata è una grande notizia per la sanità italiana. Finalmente, dopo 14 anni di attesa, con la ratifica della pre-intesa trovano risposte le sacrosante richieste di oltre 100.000 lavoratori della salute della componente di diritto privato, e vengono loro riconosciuti gli stessi diritti di quelli della componente di diritto pubblico. Con il voto dell’assemblea di AIOP, e con il via libera da parte di ARIS, si pone fine ad una lunga vertenza e si riconoscono più tutele e garanzie per tutti. Ora non resta che attendere la convocazione per la firma sul testo definitivo. Quello sul personale deve essere uno dei principali investimenti per il rilancio del SSN”.

Così Federico Gelli, presidente della Fondazione Italia in Salute, commenta la ratifica della pre-intesa sul nuovo contratto della sanità privata.