Sanità, Gelli, “Dalle Case della Comunità all’innovazione digitale in sanità, pronti i nuovi lavori della Fondazione Italia in Salute”

Sanità, Gelli, “Dalle Case della Comunità all’innovazione digitale in sanità, pronti i nuovi lavori della Fondazione Italia in Salute”

In via di definizione anche la versione 2021 del “manuale” sulla legge 24/17 promossa dalla Fondazione Italia in Salute. Il punto nel corso dell’ultimo Consiglio di amministrazione.

Firenze, 24 giugno 2021 – Si è riunito nei giorni scorsi il Consiglio di amministrazione della Fondazione Italia in Salute. Nel corso della riunione è stato approvato il bilancio per l’esercizio 2020.

L’incontro è stata anche l’occasione per fare il punto sui diversi progetti in cantiere che vedranno la luce prossimamente. A cominciare dal secondo “paper” della Fondazione dedicato alla “Casa della Comunità” 4.0 che verrà nelle prossime settimane diffuso a tutti gli interlocutori istituzionali che si occupano di sanità nel Paese. E‘ stato poi illustrato lo stato di avanzamento della versione 2021 del “manuale” sulla legge 24/17 pubblicato con Giuffré Editore e promosso dalla Fondazione Italia in Salute che  sarà aggiornato dopo l’emanazione degli ultimi decreti attuativi al momento all’esame della Conferenza Stato Regioni. In via di definizione anche il terzo “Quaderno” della collana pubblicata dalla Fondazione dedicato questa volta al tema dell’innovazione digitale in sanità.

Si è infine registrato un forte gradimento per il Report sull’impatto del Covid e delle misure restrittive sulla popolazione realizzato nei mesi scorsi dalla Fondazione con il partner Sociometrica, e posto all’attenzione, tra gli altri, della Segreteria del Quirinale. Infine, risultano in via di definizione diversi progetti di ricerca che verranno a concretizzarsi nella seconda metà del 2021.

“Nell’ultimo Consiglio di amministrazione abbiamo fatto il punto sul lavoro portato avanti lo scorso anno nonostante tutte le difficoltà dovute al Covid ed alle misure restrittive. Ma non solo, abbiamo anche gettato le basi per accrescere ancor di più il lavoro ed il contributo che la nostra Fondazione può offrire al Servizio sanitario nazionale. I riscontri e gli apprezzamenti registrati dalla Fondazione ci fanno guardare al prossimo futuro con sempre maggiore fiducia”, ha commentato il presidente della Fondazione Italia in Salute, Federico Gelli.