Sangue, in provincia di Livorno il maggiore incremento di donazioni nel 2023: + 4%

Sangue, in provincia di Livorno il maggiore incremento di donazioni nel 2023: + 4%

I numeri emersi nel corso della 53esima assemblea di Avis Regionale Toscana. La presidente Claudia Firenze: “Ricambio generazionale fondamentale per coprire il fabbisogno di sangue e plasma”

Livorno, 15 maggio 2024 – La provincia di Livorno registra il maggiore incremento di donazioni Avis in Toscana: nel 2023 sono state 18.510, contro le 17.822 dell’anno precedente, per una variazione che raggiunge quasi i quattro punti percentuali (+3,86%). Non solo: 3 nuovi soci donatori iscritti su 10 sono under 25, evidenziando così un buon ricambio generazionale. È quanto emerge dall’ultimo report stilato da Avis Regionale Toscana, in relazione all’anno 2023. I dati sono stati pubblicati nel corso della 53esima assemblea dell’Associazione, svoltasi in aprile a Prato.

La provincia di Livorno si conferma essere anche quella con il maggiore numero di soci Avis in Toscana: nel 2023 sono stati 11.312. Di questi, i soci nuovi iscritti sono stati 1.411, di cui 731 maschi e 710 femmine: tra di loro il 30,95% è under 25.

Guardando invece ai soci donatori storici, la fascia d’età più rappresentativa è quella compresa tra i 46 e i 55 anni (con 3.281 donatori), seguita dal segmento 56-65 anni (con 2.337 donatori). Più nel dettaglio, tra i soci donatori uomini la classe d’età prevalente, quella compresa tra i 46 e i 55 anni, è rappresentata da 2.024 persone; tra le donne, nello stesso livello d’età, da 1.257.

In termini di donazioni, come si evidenziava, il contributo dei donatori dell’area livornese è per distacco il maggiore in Toscana per Avis e si colloca ben al di sopra della media regionale, pari allo 0,1%.

“Sappiamo bene – è il commento di Claudia Firenze, Presidente Avis Regionale Toscana – che il fabbisogno trasfusionale, soprattutto di plasma è crescente nella nostra regione. Dalla provincia di Livorno, in questo senso, giunge un contributo estremamente impattante, con quasi 5000 procedure di plasmaferesi, che manifesta come il lavoro svolto in termini di sensibilizzazione di tutte le fasce della popolazione sia permeato in profondità. Accolgo inoltre con grande soddisfazione il dato sull’impegno dei più giovani: abbiamo un grande bisogno del ricambio generazionale”.

La provincia di Livorno è suddivisa in quattro articolazioni territoriali: Livorno, Bassa Val di Cecina, Val di Cornia ed Elba. “Non possiamo che ringraziare tutti i nostri volontari – conclude la presidente Firenze – a partire dai presidenti delle Avis zonali, che si impegnano moltissimo per promuovere una cultura della donazione del sangue e del plasma”.

I presidenti di zona, Paolo Demi, Massimo Simoncini, Enzo Gilardetti e Riccardo Nurra, che coordinano le 14 sedi Avis comunali dell’area livornese, ribadiscono il loro “impegno e lo stimolo a risolvere qualche problema organizzativo legato soprattutto al personale, “che riguarda soprattutto i trasfusionali della costa e dell’isola d’Elba”.