Rifiuti, Confartigianato Firenze: “Bene proposte Regione, ma basta equilibrismo politico”

Rifiuti, Confartigianato Firenze: “Bene proposte Regione, ma basta equilibrismo politico”

Presidente Sorani: “Toscana abbia coraggio di scegliere sede per impianti”

Firenze, 8 luglio 2021 – “Siamo felici che la Regione Toscana abbia individuato delle proposte per risolvere l’annoso problema dello smaltimento dei rifiuti che spesso va a gravare sulle aziende. Dall’altra parte, però, riteniamo che la scelta di non decidere dove localizzare gli impianti sia un altro esempio di equilibrismo politico che rischia di portarci in un nuovo vicolo cieco”. Così Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Firenze, commenta le anticipazioni uscite questa mattina sulla stampa sul piano dei rifiuti su cui sta lavorando l’assessore regionale all’ambiente Monia Monni.

Secondo quanto appreso, il piano prevede di aprire un bando rivolto a gestori pubblici e privati interessati a realizzare impianti. “La Regione Toscana – aggiunge Sorani – continua a non prendere decisioni e il nostro timore è che questa scelta comporti ulteriori ritardi su un questione che invece dovrebbe essere risolta con urgenza. La Regione dovrebbe almeno indicare una zona, un’area di interesse, perché la Toscana non è tutta uguale. La politica deve avere il coraggio di prendere decisioni anche se non portano voti a breve termine, questo significa amministrare”.

Inoltre, aggiunge ancora Sorani, “resta il fatto che non sapremo nel concreto cosa prevede il piano prima del 2023, quindi ci sono almeno altri due anni di attesa. Auspichiamo che in questo periodo la Regione cambi idea e indichi le aree dove realizzare gli impianti”.