Prevenzione tumori: da Rocio Rodriguez Reina, moglie di Borja Valero, il messaggio a tutte le donne fiorentine: “Controllatevi”

Prevenzione tumori: da Rocio Rodriguez Reina, moglie di Borja Valero, il messaggio a tutte le donne fiorentine: “Controllatevi”

Alexander Peirano, presidente LILT Firenze: “A causa del Covid c’è un ritardo sulla prevenzione, serve colmarlo”

Firenze, 1 ottobre 2021 –  Rocio Rodriguez Reina, moglie dell’ex centrocampista di Fiorentina e Inter Borja Valero, ha partecipato all’evento di oggi, 1 ottobre, “LILT for Women – Campagna nastro rosa”, promosso dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) con l’obiettivo di sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori alla mammella. Dalle ore 10 la Lilt Firenze ha offerto visite senologiche gratuite, in piazza della Repubblica, sull’unità mobile dell’Associazione: l’iniziativa si è svolta grazie al patrocinio del Comune di Firenze. Oltre al 1 ottobre, sono previste altre date presso la Misericordia di Fiesole (grazie alla disponibilità logistica di quest’ultima). Prenotazioni allo 055/576939. 

Rocio Rodriguez Reina ha voluto così sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione. Anche il presidente della LILT Firenze Alexander Peirano ha partecipato all’evento. La prevenzione è fondamentale – ha affermato Rodriguez -. Purtroppo col Covid abbiamo un po’ trascurato alcuni aspetti della salute, come quello di fare questo tipo di visite. Avere una diagnosi precoce per questo tipo di problematiche può essere decisivo. Mando un messaggio a tutte le donne di Firenze: fatevi controllare e venite a questa bella iniziativa”.

“Il servizio sanitario regionale e fiorentino – ha aggiunto Peirano – mostra le cicatrici di una polarizzazione inevitabile in relazione al Covid, c’è un ritardo nella prevenzione. Come istituzioni e volontariato abbiamo il compito di colmare questo gap che si è creato, riportando la prevenzione a un livello di attenzione primario. Inoltre voglio aggiungere che si deve utilizzare la sanità quando c’è una reale necessità, altrimenti le persone vengono sottoposte a esami inutili ed è uno spreco di tempo e risorse economiche. Come LILT cerchiamo di indirizzare le persone che hanno problemi e che potrebbero avere un peggioramento: in quel caso la prevenzione è fondamentale”.

Inoltre stasera, come simbolo della Campagna di sensibilizzazione, si tingerà di rosa la Fontana del Nettuno per focalizzare l’attenzione sull’importanza vitale della prevenzione. A partire dalle 19.30, saranno illuminate di rosa anche le sei porte storiche della città, Porta San Niccolò, Porta San Frediano, Porta San Gallo in piazza della Libertà, Porta a Prato, Porta Romana e Porta alla Croce in piazza Beccaria. Le speciali illuminazioni saranno visibili stasera grazie alla straordinaria disponibilità del Comune di Firenze, in collaborazione con Firenze Smart, che da anni sostengono la LILT.