Pistoia, un nuovo ecografo a due sonde per l’ospedale San Jacopo

  Pistoia, un nuovo ecografo a due sonde per l’ospedale San Jacopo

La Fondazione Santa Maria Nuova ha consegnato oggi lo strumento diagnostico al reparto Covid. Per l’acquisto è stata impiegata la seconda tranche dei fondi raccolti da Conad Nord Ovest.

Pistoia, 27 gennaio 2021È stato consegnato oggi, al reparto Covid dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia, il secondo ecografo acquistato dalla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus con i fondi messi a disposizione da Conad Nord Ovest: 99.700 euro raccolti tra Pistoia e provincia attraverso la campagna solidale “Unisciti a noi”.

Dopo il moderno ecografo acquistato a maggio 2020 per il reparto di Medicina Interna, la Fondazione Santa Maria Nuova Onlus ha impiegato le restanti risorse per donare alla struttura ospedaliera pistoiese un nuovo ecografo Samsung HS30 a due sonde.

La consegna è avvenuta questa mattina alla presenza di Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, del dott. Gabriele Nenci, responsabile dell’Area Covid del San Jacopo di Pistoia e di una rappresentanza dei Soci Conad di Pistoia e provincia insieme al Direttore Rete Toscana Alessandro Penco ed al responsabile rete Toscana Massimo Ciucchi. Presente anche Anna Maria Celesti, vicesindaco e assessore alle Politiche di inclusione sociale del Comune di Pistoia e presidente della Società della salute Pistoiese.

“Oggi portiamo a termine un impegno, iniziato nel pieno della pandemia, nei confronti dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia –  ha commentato Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus – Con questo secondo ecografo, completiamo l’impiego della somma raccolta grazie alla generosità di Conad Nord Ovest e dei suoi 8mila clienti. L’ecografo, consegnato a maggio, ha svolto un ruolo fondamentale nella lotta al Covid. Oggi, l’arrivo di questo nuovo macchinario servirà a implementare e a sostenere ancora di più il lavoro che il personale medico sta svolgendo da mesi con grande impegno. La pandemia ci ha insegnato che non dobbiamo abbassare la guardia mai. E la Fondazione di certo non lo farà, continuando a impiegare le proprie energie per sostenere il sistema sanitario toscano e le persone che ne hanno bisogno”.

“Crediamo fermamente in un modello di cooperazione basato sul senso di appartenenza e di attenzione al territorio, e per questo siamo orgogliosi di aver contribuito al potenziamento delle risorse dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia – hanno commentato i Soci Conad Nord Ovest presenti alla consegna – Lo abbiamo fatto grazie all’impegno e alla generosità della nostra comunità, in primis i nostri collaboratori e i nostri clienti”.

“Nel difficile periodo di emergenza che stiamo affrontando – ha evidenziato Anna Maria Celesti, vicesindaco e assessore alle Politiche di inclusione sociale del Comune di Pistoia e presidente della Società della salute Pistoiese – le donazioni e i gesti di altruismo e generosità sono preziosi. Lo sono non soltanto perché permettono alle strutture sanitarie di arricchirsi di importanti strumenti di lavoro, e dunque di operare nel migliore dei modi, ma anche perché dimostrano, in un momento di assoluta necessità, una concreta vicinanza alle strutture ospedaliere, al personale sanitario e ai degenti. Moltissime persone e associazioni si sono mobilitate per sostenere il sistema sanitario duramente messo alla prova dall’emergenza Coronavirus e a loro va tutta la nostra riconoscenza. L’ecografo è uno strumento prezioso in emergenza Covid e lo sarà anche superata questa fase emergenziale. Ringrazio dunque, ancora una volta, la Fondazione Santa Maria Nuova Onlus e i Soci Conad per questo grande gesto di generosità”.