On line il nuovo sito dell’Istituto degli Innocenti

On line il nuovo sito dell’Istituto degli Innocenti

Il lancio oggi, giorno in cui si ricorda l’arrivo della prima bambina abbandonata (nel 1445)

Firenze, 5 febbraio 2022 – Più immediato, più accattivante, più agile, ma sempre ricco di contenuti: è il nuovo sito istituzionale dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, on line da oggi, giorno in cui l’Istituto ricorda l’inizio dell’attività di accoglienza, con l’ingresso della prima bambina abbandonata, Agata Smeralda, avvenuto il 5 febbraio 1445.
L’indirizzo è lo stesso (www.istitutodeglinnocenti.it), ma il sito si presenta completamente rinnovato, nei testi e nella veste grafica.
Immediatamente visibili (nella sezione “Cosa facciamo”) sono i diversi ambiti di intervento dell’Istituto: accoglienza, educazione, valorizzazione del patrimonio, documentazione, ricerca e monitoraggio, formazione e promozione, attività internazionali ed editoria. Intorno ad essi sono aggregati e facilmente accessibili contenuti relativi ai servizi, alle notizie, ai progetti e alle pubblicazioni.

Maggiore inoltre è il dialogo e l’interscambio (senza però creare duplicazioni) con gli altri siti tematici sviluppati dall’Istituto: Centro nazionale di documentazione ed analisi per l’infanzia e l’adolescenza (www.minori.gov.it ), Centro regionale di documentazione della Regione Toscana (www.minoritoscana.it ), Museo (www.museodeglinnocenti.it ) e Biblioteca Innocenti Library Alfredo Carlo Moro (www.biblioteca.istitutodeglinnocenti.it ).

“Nei suoi sei secoli di storia l’Istituto degli Innocenti ha avuto sempre la capacità di rimanere al passo con i tempi, per essere a fianco delle famiglie e della società nella tutela dei diritti dei bambini e dei ragazzi” afferma la presidente Maria Grazia Giuffrida. “Oggi presentiamo il restyling del sito, per renderlo uno strumento sempre più utile e fruibile per tutti. E’ frutto di un accurato lavoro, con l’obiettivo di migliorarne l’accessibilità, la navigazione e la reperibilità delle informazioni, nel rispetto dei più recenti orientamenti per i siti delle pubbliche amministrazioni. Vogliamo restituire in modo più amichevole la complessità dei contenuti, che scaturiscono dall’intensa e articolata attività svolta nel campo della promozione e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e dall’ampia rete di collaborazioni nella quale l’Ente è da anni inserito.”

Il sito (realizzato con il sistema Drupal) continua a rivolgersi ai diversi settori della pubblica amministrazione che si occupano di infanzia e adolescenza, ai servizi territoriali, agli operatori del settore, ma anche alle famiglie, agli operatori della comunicazione, ai cittadini e a tutti i potenziali utenti dei servizi dell’Istituto. Uno stesso contenuto può essere raggiunto attraverso più strade in modo da soddisfare contemporaneamente diverse esigenze e logiche di navigazione.