Matrimoni, luna di miele in bubble room e suite sull’albero, le nuove tendenze

Matrimoni, luna di miele in bubble room e suite sull’albero, le nuove tendenze

Presentate alla fiera Tutto Sposi, fino al 3 ottobre alla Fortezza da Basso di Firenze

Firenze 1 ottobre 2021 – La luna di miele su una casa sull’albero extra lusso o in una romantica una bubble room con vista, foto col drone, bomboniere con profumi per l’ambiente.

Sono queste alcune delle tendenze che si possono scoprire a Tutto Sposi, la più importante fiera sposi dell’Italia centro-settentrionale: dopo un’edizione on line torna in presenza alla Fortezza da Basso di Firenze, fino al 3 ottobre, confermandosi per il 28esimo anno come una vetrina privilegiata per le aziende del settore wedding e un appuntamento da non perdere per le coppie che stanno progettando le proprie nozze.
Sempre più richiesti come location gli spazi open air, dalle spiagge agli agriturismi. Una scelta che influenza anche il look: per lo sposo giacca alla coreana senza bottoni da tenere aperta, con sotto gilet lavorato, magari in lino o in colori tenui come bianco e panna, più adatti all’ambiente rispetto al tradzionale blu; per la sposa abiti scivolati ma impreziositi da pizzi e merletti, dallo stile retrò.
Per i viaggi di nozze tornano le mete classiche, che stanno riaprendo al turismo internazionale: Usa, Mauritius, Seychelles, Maldive, Caraibi. Alle coppie piace la luna di miele in mezzo alla natura, “in to the wild”, ma con tutti i comfort, in resort con suite sugli alberi, o nelle bubble room trasparenti in cui è possibile ammirare il cielo.

I luoghi più belli in cui pronunciare il “sì” si possono scoprire nello stand del Comune di Firenze, che per la prima volta partecipa alla fiera con un proprio spazio: la Sala Rossa, il Salone de’ Cinquecento e la Sala di Lorenzo a Palazzo Vecchio, la sala consiliare a Villa Vogel, la Sala della Carità al Museo Bardini, l’ex infermeria del complesso di Santa Maria Novella e il Giardino delle Rose.

A Tutto Sposi prendono parte atelier di abiti per lo sposo e la sposa, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, bomboniere, catering e ricevimento, ristoranti, location, noleggio auto, look consultant.

Madrina della fiera l’ex Miss Italia Rachele Risaliti, imprenditrice (presenta  il proprio brand di gioielli di lusso personalizzabili, Erresse Gioielli) e anche futura sposa del calciatore della Fiorentina e della Nazionale campione d’Europa 2020 Gaetano Castrovilli, che in occasione dell’inaugurazione ha visitato gli stand con lei.
“I matrimoni sono finalmente ricominciati, il settore sta uscendo da un periodo di buio in cui è stato praticamente fermo, ma la vera ripartenza è prevista per il 2022, in cui ci attendiamo un vero boom” affermano Roberto Giustini e Laora Mecaj organizzatori di Tutto Sposi.

“Quest’anno per la prima volta il Comune di Firenze è presente direttamente a Tutto Sposi con un proprio stand informativo multimediale – afferma l’assessore all’Anagrafe Elisabetta Meucci -. Personale comunale dell’ufficio Matrimoni è impegnato per tutta la durata della fiera per fornire informazioni e illustrare, anche attraverso contributi video, non solo le sale che è possibile utilizzare come location per i matrimoni e i relativi costi, ma anche le procedure burocratiche nelle quali gli uffici comunali sono coinvolti. Un modo in più per far conoscere a cittadini e visitatori della fiera le diverse opportunità per sposarsi a Firenze”.

“Siamo molto felici che questa importante rassegna torni a svolgersi in presenza a Firenze – aggiunge l’assessore alle attività produttive e al commercio del Comune Federico Gianassi -. Il settore dei matrimoni è strategico e vederlo in ripresa è importante perché è uno dei motori della nostra economia e risponde a caratteristiche proprie della città di Firenze, come bellezza e alta professionalità. Negli anni abbiamo cercato di rendere la città sempre più disponibile alla celebrazione di matrimoni e stiamo diventando una meta importante a livello internazionale, sia per le sedi più istituzionali come Palazzo Vecchio sia nei luoghi diversi della città”.

Nel 2021 rispetto al 2020, secondo i dati dell’ufficio anagrafe del Comune di Firenze, i matrimoni (costituiti in città o in altri comuni italiani, relativi a cittadini residenti a Firenze) sono cresciuti del 52%. Nei primi 8 mesi sono stati 564, l’anno scorso nello stesso periodo furono 371: i dati sono ancora inferiori a quelli del 2019 quando le nozze fiorentine furono 719, ma indicano una ripresa, in attesa della ripartenza a pieno ritmo, attesa per il 2022.

L’ingresso alla fiera è gratuito, previa registrazione sul sito https://tuttosposifirenze.it, per accedere è necessario il green pass. Questi gli orari: giovedì e venerdì 15-20, sabato e domenica 10.30-20.