Lavoro, Aidda: “Bene il salario minimo, ma il lavoro costa troppo”

Lavoro, Aidda: “Bene il salario minimo, ma il lavoro costa troppo”

La presidente Giachetti: “Gli imprenditori seri applicano già criteri di tutela nella retribuzione, è necessario intervenire in modo importante sul cuneo fiscale”


Firenze, 7 giugno 2022 – “Gli imprenditori seri applicano già criteri di tutela nella retribuzione, quello che è necessario è intervenire in modo importante sul cuneo fiscale. Si stanno affossando le imprese e deprimendo i redditi da lavoro”.

A dirlo è la presidente di Aidda, l’Associazione Imprenditrici e Donne dirigenti d’azienda, Antonella Giachetti, intervenendo nel dibattito nazionale sul salario minimo.

“Come imprenditrici chiediamo al ministro Orlando di intervenire sul cuneo fiscale, di abbattere le tasse sul lavoro -sottolinea Giachetti -. Il problema dei redditi bassi non si risolve con i 200 euro una tantum. Serve, invece, ridurre il costo del lavoro con un intervento strutturale e mantenere le aziende competitive. Per alcune categorie (come, ad esempio, il comparto del turismo e le attività stagionali) togliere oneri contributivi ad esempio sugli straordinari agevolerebbe l’emersione del sommerso”.