La guida alle terrazze più belle della città, al via il progetto “Alla scoperta di una Firenze artigiana insolita”

La guida alle terrazze più belle della città, al via il progetto “Alla scoperta di una Firenze artigiana insolita”

Promosso da Confartigianato in collaborazione con il Comune di Firenze

Il presidente Sorani “Vogliamo valorizzare la storia e il patrimonio artistico di alcuni hotel storici fiorentini”

Firenze, 22 dicembre 2021 – Artigianato con vista. E che vista, dal momento che stiamo parlando di alcune delle più belle terrazze di Firenze. E’ già scattato e nei prossimi mesi entrerà nel vivo il progetto “Alla scoperta di una Firenze artigiana insolita”, realizzato da Confartigianato con la collaborazione del Comune di Firenze. Si tratta di itinerari turistici inediti e sorprendenti, che uniscono la bellezza della città alla tradizione artigiana. Il tutto, dall’alto. Perchè protagoniste dell’iniziativa sono le terrazze. Di hotel, alberghi, spazi espositivi. Ogni terrazza uno scorcio mozzafiato, sempre diverso. E ogni terrazza una mostra artigiana. L’arte orafa, la lavorazione del legno, l’argento, la pelle, la carta. Oltre 260 guide turistiche hanno partecipato alla prima fase dell’iniziativa che prevedeva due diversi momenti di formazione. Il progetto si è articolato in due tempi: la formazione on line con dimostrazioni di Paolo Penko (Oro), Bottega Maselli  (Legno), Brandimarte (Argento), Signum (Carta) e Giuseppe Fanara (Pelle) e la visita sulle terrazze di tre hotel fiorentini coinvolti: Hotel Plaza Lucchesi, Hotel Medici e Hotel Glance.

“L’obiettivo è quello di valorizzare la storia e il patrimonio artistico di alcuni hotel storici fiorentini oltre che permettere alle guide di costruire a partire dalla terrazza dell’hotel nuovi itinerari turistici che comprendano le attività artigiane attigue all’hotel stesso. In questo modo diversifichiamo i flussi turistici e pubblicizziamo le nostre attività artigiane d’eccellenza” spiega il presidente di Confartigianato Firenze Alessandro Sorani.

“Le terrazze degli alberghi di Firenze – ha detto l’assessore al Turismo Cecilia Del Re – sono luoghi spesso sconosciuti ai cittadini e che invece nascondono viste panoramiche bellissime. Per questo, non solo come Comune le abbiamo mappate e messe in opendata, ma Confartigianato Imprese Firenze ha risposto al bando dell’assessorato al Turismo per raccontare e far visitare questi luoghi anche alle guide turistiche, associando la visita di questi punti panoramici con la narrazione e la storia delle vicine botteghe artigiane all’interno di una valorizzazione della Firenze insolita”.

Questa prima fase di formazione ha permesso alle guide turistiche di studiare e approfondire la storia delle strutture ricettive e degli artigiani che lavorano nei loro dintorni in modo da dare loro gli strumenti per costruire a partire dalla terrazza dell’hotel nuovi itinerari turistici che comprendano le attività artigiane attigue all’hotel stesso.

primi tre itinerari in programma prevedono:

– Partenza da Hotel Medici e poi visite a Brandimarte e Paolo Penko;

– Partenza da Hotel Glance e poi visite a Bottega d’Arte Maselli, Giuseppe Fanara e Panbriaco

– Partenza da Hotel Lucchesi e poi visite a Signum.

Altri itinerari sono ancora in via di definizione Sotto la supervisione di Tiziana Paoletti, presidente della categoria. Per l’occasione Confartigianato allarga l’invito a tutti i fiorentini “Inviateci le vostre foto, partecipate a questo racconto insolito della nostra città”. Le più belle foto saranno raccolte e pubblicate dalla Nazione.it, partner dell’iniziativa e sui social dell’associazione.

É possibile inviare le foto a info@confartigianato.it.

Gli itinerari saranno disponibili sui siti www.autenticafirenze.com e www.feelflorence.it.