Istituto degli Innocenti, attività dedicate agli adolescenti e progetti internazionali: le sfide dei prossimi 5 anni per il nuovo Cda

Istituto degli Innocenti, attività dedicate agli adolescenti e progetti internazionali: le sfide dei prossimi 5 anni per il nuovo Cda

Mariangela Bucci, psicologa, entra a far parte del consiglio d’amministrazione. Giuffrida confermata presidente

Firenze, 24 gennaio 2022Si è riunito oggi per la prima volta il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Istituto degli Innocenti composto da quattro consiglieri della precedente amministrazione (Maria Grazia Giuffrida, Francesco Neri e Giuseppe Sparnacci nominati dalla Regione Toscana, Loredana Blasi nominata dal Comune di Firenze) e da una new entry, Mariangela Bucci, nominata dalla Città Metropolitana di Firenze. Bucci è nata a Vieste nel 1953 e svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Ha lavorato per decenni nel campo della formazione e ritiene la formazione relazionale degli insegnanti un punto imprescindibile della programmazione scolastica. Per 10 anni è stata assessora nel suo comune di residenza occupandosi di Politiche culturali, educative e giovanili.

Il nuovo CdA, con delibera numero 1 del 2022, ha confermato nella carica di presidente Maria Grazia Giuffrida. “La situazione di sostanziale continuità con il precedente Consiglio è una conferma degli importanti risultati raggiunti negli ultimi cinque anni – ha commentato Giuffrida – che hanno visto consolidarsi e svilupparsi le attività e i servizi dell’Istituto pur in un contesto di particolare complessità come quello che ha caratterizzato gli ultimi anni”.

Tra i risultati raggiunti Giuffrida ricorda il pareggio di bilancio, l’apertura di nuovi servizi (dal servizio di orientamento alla ricerca delle informazioni sulle origini, Ser.I.O. all’apertura dello spazio di incontro Crescere Insieme, della nuova casa di accoglienza residenziale Nuova Casa Rondini, della casa vacanze Marlène per i piccoli ospiti dell’Istituto), la stabilizzazione delle funzioni del Centro Nazionale di documentazione per l’infanzia e l’adolescenza (che ha comportato il riconoscimento a livello legislativo del ruolo formale dell’ente quale gestore unico del Centro nazionale, attività svolta dal 1997) e l’ampliamento della rete di riferimenti e partner istituzionali che ha portato l’Istituto degli Innocenti a qualificarsi come punto di riferimento per la conoscenza della condizione di vita dei bambini e dei ragazzi e risorsa per il monitoraggio e la promozione delle principali politiche di intervento a favore dell’infanzia a livello locale, regionale e nazionale. Nelle prossime settimane il Consiglio sarà impegnato in un percorso di ascolto (interno con la struttura ed esterno con i principali stakeholders) che servirà a definire il programma di mandato per i prossimi cinque anni.

Aggiunge Giuffrida: “Nei prossimi cinque anni sarà importante lavorare per consolidare ulteriormente servizi e attività di questo storico istituto fiorentino dedicato all’accoglienza e alla tutela dell’infanzia. Il nuovo CdA è intenzionato a rafforzare ulteriormente l’azione dell’Istituto in favore di ragazzi e adolescenti, quella a sostegno della genitorialità e, infine, le attività di respiro internazionale”.