Farmaci, l’associazione IHP: “Oltre 25mila firme raccolte contro il Fixplan prodotto torturando i cavalli”

Farmaci, l’associazione IHP: “Oltre 25mila firme raccolte contro il Fixplan prodotto torturando i cavalli”

Il presidente: “Il ministro Speranza ci ascolti e blocchi l’autorizzazione alla messa in commercio”

Firenze, 23 aprile 2021La petizione lanciata sulla piattaforma Change.org da IHP (Italian Horse Protection, la prima associazione italiana di tutela dei cavalli con sede a Volterra) ha raccolto oltre 25mila firme: migliaia di cittadini chiedono al ministro italiano della Salute, Roberto Speranza, di negare l’autorizzazione alla messa in commercio del Fixplan, farmaco prodotto dall’argentina Syntex con la tortura di cavalle gravide impiegato negli allevamenti intensivi di carne.

La campagna di IHP per bloccare il via libera al Fixplan ha ottenuto anche il sostegno di tre interrogazioni parlamentari, promosse tra gli altri  dagli onorevoli Michela Vittoria Brambilla (Forza Italia), Patrizia Prestipino  (Pd) e Manfredi Potenti (Lega Nord). 

“Il ministro ci ascolti, ascolti gli oltre 25mila cittadini che chiedono di bloccare questo scempio – dice il presidente di IHP, Sonny Richichi – Syntex, società argentina produttrice del Fixplan, ha chiesto all’Italia l’autorizzazione alla distribuzione nel nostro Paese con l’aiuto di una società tedesca che funge da richiedente: il ministro Roberto Speranza ha il potere di dire no”.

Il Fixplan è un farmaco prodotto con il sangue di giumente gravide (entro i 120 giorni di gestazione) da cui si estrae il principio attivo Gonadotropina serica equina (PMSG). Varie investigazioni, condotte a partire dal 2015 da Animal Welfare Foundation, hanno documentato le sofferenze inflitte alle cavalle a cui vengono prelevati anche 10 litri di sangue la settimana. Se si indeboliscono o si ammalano non ricevono cure. Video girati sotto copertura mostrano continui maltrattamenti: vengono anche picchiate con bastoni e colpite con ganci di ferro. A ciò si aggiunge l’agonia dei puledri perché le cavalle vengono fatte abortire (la loro gestazione dura normalmente circa 330 giorni): i piccoli muoiono soffrendo.

Petizione: http://chng.it/BH728wyhzW