Expo Dubai, Barraco: “Valorizziamo il brand di Firenze per un grande turismo nel 2022”

Expo Dubai, Barraco: “Valorizziamo il brand di Firenze per un grande turismo nel 2022”

Il presidente del Destination Florence Convention & Visitors Bureau, Federico Barraco: “Siamo qui raccontare le opportunità della nostra città e incontrare potenziali investitori”

Dubai, 8 ottobre 2021 – “Firenze è diventata tra i protagonisti dell’Expo. Molteplici esposizioni per regalare al pubblico internazionale le eccellenze, artistiche e di ingegno, della nostra città. Come Destination Florence Convention & Visitors Bureau siamo arrivati a Dubai perché riteniamo sia veramente un’occasione di grande spessore per valorizzare il brand di Firenze. Vogliamo raccontare le opportunità che è in grado di offrire la città. Stiamo parlando con interlocutori che potrebbero un domani essere interessati a investire nel nostro territorio. Firenze è pronta ad essere una destinazione stellata, non solo per il suo carattere artistico che da sempre la connota, ma anche per un programma di eventi, unici e di richiamo, che sarà importante realizzare. Dobbiamo lavorare sulla pianificazione a medio e lungo termine, sulla comunicazione e sul marketing per promuovere il marchio fiorentino. Manifestazioni come l’Expo sono straordinarie, poiché hanno una cassa di risonanza mondiale che permettono di esportare un assaggio del Made in Italy, della nostra innovazione e creatività”. Lo afferma Federico Barraco, presidente del Destination Florence Convention & Visitors Bureau.
“Siamo convinti che il 2022 potrà essere l’anno del rilancio per Firenze. Abbiamo necessità di grandi appuntamenti che siano attrattori di un turismo stabile e di alta gamma, sia nazionale che di nuovo straniero, dopo la contrazione dettata dalla pandemia. Vogliamo momenti che contribuiscano tanto alla crescita economica quando a un costante arricchimento culturale, proponendo un’offerta al passo con la domanda e gli interessi del pubblico odierno. Vogliamo potenziare – conclude Barraco – la parte congressuale, così come gli eventi legati al settore del lusso e il wedding. Possiamo tornare ad avere un flusso invidiabile di turismo, ma migliorato nel target rispetto al passato”.