Elezioni, Medici fiorentini: “Il prossimo governo non si dimentichi degli “eroi” della sanità”

Elezioni, Medici fiorentini: “Il prossimo governo non si dimentichi degli “eroi” della sanità”

Il presidente Dattolo dopo l’incontro organizzato dall’Ordine con i  candidati a Camera e Senato di Firenze: “Imprescindibile la tutela del sistema sanitario nazionale e regionale, universale e gratuito per tutti”

Firenze, 22 settembre 2022 – “Abbiamo portato all’attenzione della politica le problematiche del nostro mondo, non vogliamo che i politici si dimentichino degli “eroi” della sanità”. A dirlo è il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Firenze Pietro Dattolo, in occasione dell’incontro, presso la sede dell’Ordine, con i  candidati a Camera e Senato di Firenze per parlare delle emergenze sanitarie.
Qualsiasi governo, che si formi dopo le elezioni, non si deve dimenticare del mondo della sanità: imprescindibile la tutela del sistema sanitario nazionale e regionale, universale e gratuito per tutti – sottolinea Dattolo- Non sopporteremo forme più o meno aperte di privatizzazione, quindi l’impegno per tutti i candidati a battersi affinché il sistema sanitario rimanga accessibile a tutti.
Servono finanziamenti ad hoc per il personale –chiede il Presidente dell’Ordine dei Medici di Firenze-. Bisogna investire in assunzioni e formazione, vanno riviste le retribuzioni che devono essere adeguate alle professionalità e al gravoso impegno che medici e infermieri profondono ogni giorno negli ospedali e pronto soccorso. Dunque, condizioni garanzia per coloro che lavorano in luoghi estremamente affollati e stressanti come, in particolare, i pronto soccorso.
I medici fiorentini si sono confrontati con Federico Gianassi (Pd, Sinistra Italiana e Verdi), Angela Sirello (Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia), Franco Baccani (Azione e Italia Viva), Andrea Quartini (Movimento 5 Stelle), Stefano Cecchi (Unione Popolare), Luciano Fedeli (PCI), Marco Santero (Vita).