Elezioni Firenze, al via “Gli Incontri dell’Orto”: dibattiti sui temi della città

Elezioni Firenze, al via “Gli Incontri dell’Orto”: dibattiti sui temi della città

Mercoledì 15 maggio alle 17.30 il primo incontro “Casa vs Turismo” a Orto San Frediano

La rassegna è promossa e organizzata dall’agenzia di comunicazione Galli Torrini ed è curata dal giornalista Massimo Vanni

L’evento trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube dell’agenzia

Firenze, 11 maggio 2024 –  Confronto a più voci e tra addetti ai lavori sull’emergenza abitativa e sull’impatto del turismo a Firenze. Sono i temi del dibattito “Casa vs turismo: dove va Firenze?”, primo appuntamento del ciclo “Gli Incontri dell’Orto” che si svolge mercoledì 15 maggio alle 17.30 all’ Orto San Frediano (via Pisana, 78) per iniziativa dell’agenzia di comunicazione Galli Torrini che promuove e organizza la rassegna.

Lo spunto è offerto dai risultati, in parte davvero sorprendenti, dell’indagine condotta sul turismo da MetaFirenze, un progetto anch’esso dell’agenzia Galli Torrini, che rileva il sentiment dei fiorentini anche con l’ausilio di un sistema di intelligenza artificiale.

L’incontro viene anche trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube dell’agenzia Galli Torrini.

Intervengono Ilaria Lani, segretaria Cgil Firenze; Vincenzo Lucchetti, presidente Fondazione Solidarietà Caritas; Lorenzo Fagnoni, presidente Property Managers Italia; Federico Cassi, ceo White River Srl; Filippo Randelli, professore associato di geografia economica all’Università di Firenze; Gabriele Danesi, coordinatore progetto Auser Abitare Sociale; Laura Lodone, responsabile settore Turismo Confcommercio Firenze-Arezzo.

Moderatore e curatore del ciclo di incontri è il giornalista Massimo Vanni, in passato autorevole firma di Repubblica per cui ha seguito i fatti più importanti della città e acuto osservatore della politica locale.

“‘Gli Incontri dell’Orto’ – spiega Vanni – è una rassegna aperta a tutte le opinioni, non politicamente orientata, creata e gestita da giornalisti. L’idea che ci muove è aprire un nuovo spazio e una nuova opportunità di confronto sui temi più importanti per Firenze”.