Cultura, tanta gente alla chiusura delle Celebrazioni Leonardiane

Cultura, tanta gente alla chiusura delle Celebrazioni Leonardiane

Cultura, tanta gente alla chiusura delle Celebrazioni Leonardiane

Al Teatro di Vinci l’evento incentrato sulla storia della Casa natale del Genio a partire dal 1952: un racconto attraverso immagini, video, ricostruzioni storiche, articoli di giornale dell’epoca. Domani il Giorno di Leonardo

Vinci, 23 aprile 2022 – Chiusura con tanta gente per le Celebrazioni Leonardiane 2022. Ieri, 22 aprile, il Teatro di Vinci si è riempito per assistere all’evento finale dal titolo “1952-2022: Settanta anni dall’inaugurazione della Casa natale di Leonardo”. La serata è stata l’occasione per ripercorrere la storia della Casa natale del Genio a partire dal 1952. Un racconto attraverso immagini, video, ricostruzioni storiche, articoli di giornale dell’epoca. L’edificio venne inaugurato il 15 aprile di 70 anni fa come museo comunale ed è tuttora il luogo della memoria per eccellenza a Vinci dedicato all’illustre artista.

Il vicesindaco di Vinci con delega alla cultura Sara Iallorenzi ha aperto la serata, condotta da Monia Balsamello, poi seguita con gli interventi degli ex sindaci di Vinci che hanno visto lo sviluppo della Casa natale ovvero Rossella Pettinati, Giancarlo Faenzi, Dario Parrini e Alberto Casini, ex vicesindaco. E’ stato proiettato anche un video del 1952, che ha fatto da prologo alla seconda parte del dibattito. Roberta Barsanti, responsabile ufficio Cultura e direttrice del Museo Leonardiano, ha fatto un excursus storico mentre Claudia Peruzzi, ingegnere e responsabile dell’ufficio tecnico comunale, ha elencato gli interventi strutturali realizzati negli ultimi anni alla Casa Natale. Agnese Gori ha presentato un focus sui possedimenti dei Da Vinci ad Anchiano, lo storico Paolo Santini ha proposto una relazione sullo stemma della famiglia. Infine Nicola Baronti, esperto di storia popolare e presidente di Vinci nel cuore, ha raccontato proprio gli eventi popolari legati alla Casa natale del Genio.

La serata si è chiusa con il doppio intervento del sindaco di Vinci Giuseppe Torchia e del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

“Le Celebrazioni Leonardiane sono state un successo, segno che Leonardo ha ancora molto da dire a noi contemporanei – ha commentato il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia -. L’evento dei 70 anni dall’inaugurazione della Casa natale ha regalato ricordi di chi ha vissuto la crescita della struttura e le aspirazioni di chi cerca di valorizzarla sempre di più”.

Tra gli eventi in programma, il 24 aprile, anche “Il Giorno di Leonardo”, manifestazione giunta alla settima edizione e ideata dalla Pro Loco di Vinci. In totale sono in programma 30 tra eventi, spettacoli, mostre e momenti di intrattenimento.

Per chi vuole approfondire le passioni del Genio è poi disponibile, fino al 9 ottobre, la mostra “Anatomia dei disegni. Reloaded”, nuova esposizione al Museo Leonardiano: all’interno un focus particolare sul disegno preparatorio per lo sfondo architettonico del dipinto dell’Adorazione dei Magi delle Gallerie degli Uffizi, di cui viene presentata una riproduzione in scala reale accompagnata dalla riproduzione della riflettografia 1:3 realizzata dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, in occasione del recente restauro della tavola. Alla comprensione di questo complesso disegno contribuisce un contributo video del professor Pietro C. Marani che permette di contestualizzare il disegno nel processo di genesi dell’opera artistica. Una scatola prospettica consente di visualizzare il modello 3D degli elementi architettonici presenti nel disegno.

Per informazioni sulla mostra è possibile inviare una mail all’indirizzo info@museoleonardiano.it oppure chiamare i numeri 0571 933251 o 0571 933285.

Foto di Roberto Messina