Cultura, a Vinci partita la mostra fotografica sui volti dei cittadini

Cultura, a Vinci partita la mostra fotografica sui volti dei cittadini

Inaugurata il 28 maggio alla Casa Natale di Leonardo. Progetto in collaborazione con l’Università Bicocca di Milano, già molti i visitatori

Vinci, 2 giugno 2022. Fornire un fedele ritratto della parte più importante di Vinci – le persone che la vivono ogni giorno – interrogandone i gesti e gli sguardi. E’ il senso della mostra “Volti da Vinci – La terra natale di Leonardo si racconta” che è stata inaugurata sabato 28 maggio alla Casa Natale di Leonardo Da Vinci. L’evento, patrocinato dal Comune di Vinci in collaborazione con MUD, ha già visto una notevole partecipazione da parte del pubblico.

L’esposizione è nata da un progetto di ricerca, “Trame educative”, condotto da Barbara Di Donato e Maria Laura Belisario, dell’Università degli Studi Di Milano – Bicocca. Il tutto, con la supervisione della Prof.ssa Emanuela Mancino e con la consulenza e collaborazione di Elvis Crotti.  Scatti fotografici e interviste tradotti in una galleria di immagini e parole che restituiscono un ritratto corale del territorio del genio e che, fin dai primi giorni, hanno attirato esperti, curiosi e abitanti.

“Un modo originale per narrare la nostra storia collettiva – commenta Sara Iallorenzi, vicesindaca e assessora alle Politiche culturali del Comune di Vinci – attraverso le persone che abitano questo territorio e gli antichi mestieri che sono stati tramandati per generazioni. Il merito di questa mostra bio-foto-narrativa è portare ad esplorare molteplici aspetti della vita quotidiana”.

Un ringraziamento speciale per il buon esito del progetto va anche a Francesco Lunardi, Mattia Desideri, Emanuela Mancino e Elvis Crotti, oltre che agli sponsor “Il Piastrino”, “Terre di Leonardo – Agriturismo”, “Milani” e “Fattoria Dianella 1°”. In occasione dell’inaugurazione è stato anche presentato un catalogo che, sempre mediante fotografie e testi, documenta l’intera ricerca.  La mostra sarà visitabile fino alla fine di giugno, dalle 10 alle 19.