Covid. Gelli, “Finalmente responsabilità sanitari solo per colpa grave. Segnale importante”

Covid. Gelli, “Finalmente responsabilità sanitari solo per colpa grave. Segnale importante”

Firenze, 12 maggio 2021 – “Bene l’emendamento al decreto Covid con il quale, integrando quanto già previsto dalla legge 24/2017, si limita la responsabilità penale degli operatori sanitari ai soli casi di colpa grave, per eventi avvenuti nella fase dell’emergenza Covid. Ai fini della valutazione del grado della colpa il giudice dovrà tenere conto anche della limitatezza delle conoscenze scientifiche al momento del fatto sulle patologie da Sars-Cov-2 e sulle terapie appropriate, e della scarsità delle risorse umane e materiali disponibili in relazione al numero dei casi da trattare. Da mesi avevamo chiesto un intervento di questo tipo avanzando diverse proposte”.

Così Federico Gelli, presidente della Fondazione Italia in Salute ha commentato l’approvazione di un emendamento al Decreto Covid che verrà esaminato a partire da domani dall’aula del Senato.

“Ritengo si tratti di un segnale fondamentale nei confronti di chi ha lavorato in prima linea in questo anno così complicato. Far rischiare coloro che abbiamo definito ‘eroi’ di diventare i protagonisti di una possibile pandemia giudiziaria sarebbe stata un’enorme ingiustizia. Questa modifica è anche nell’interesse dei cittadini dal momento che gli operatori potranno sentirsi più liberi nello svolgimento del loro lavoro senza dover ricorrere a fenomeni di medicina difensiva”, conclude Gelli