Covid, Confartigianato Firenze “Manovra meno restrittiva del previsto, ma resta preoccupazione per futuro”

Covid, Confartigianato Firenze “Manovra meno restrittiva del previsto, ma resta preoccupazione per futuro”

Confartigianato Firenze

Il segretario Ferretti “Nuove misure rischiano di influire negativamente su comportamenti e abitudini dei fiorentini”

Firenze, 13 ottobre 2020 – “Siamo sollevati nel prendere atto che il nuovo decreto firmato dal Governo è meno restrittivo di quello che si era ipotizzato nei giorni scorsi. Riteniamo comunque che sia stato imposto il limite orario massimo di chiusura per permettere ad un ristorante di continuare a tenere aperta la propria attività. Resta purtroppo alto il rischio che tutti questi provvedimenti possano influire negativamente sul comportamento e le abitudini dei cittadini e ridurre così la voglia di uscire da parte dei fiorentini e non, causando un nuovo contraccolpo nei bilanci delle piccole e medie imprese che in questi ultimi mesi stanno provando a ripartire. ”

E’ quanto dichiarato da Jacopo Ferretti che commenta così l’approvazione del Dpcm con le nuove misure restrittive per contenere la diffusione del Covid-19..