Covid, a Vinci 39 casi in un giorno. L’appello del sindaco: “Rinunciare ai cenoni per la sicurezza di tutti, situazione preoccupante”

Covid, a Vinci 39 casi in un giorno. L’appello del sindaco: “Rinunciare ai cenoni per la sicurezza di tutti, situazione preoccupante”

Il Comune annulla il concerto di fine anno e invita alla prudenza. Torchia: “Fiducia nella responsabilità dei miei concittadini”

Empoli, 29 dicembre 2021 – Trentanove casi in un giorno, oltre 130 persone in isolamento. Anche il comune di Vinci sta vivendo in queste ore un’escalation di contagi Covid. Tanto che il sindaco Giuseppe Torchia e la giunta comunale per non creare ulteriori occasioni di diffusione del virus hanno deciso di annullare il concerto di inizio anno che si sarebbe dovuto svolgere al teatro. E ora lanciano un appello a tutti i cittadini a comportamenti misurati in occasione del cenone di San Silvestro, perché la prevenzione passa anche “dai comportamenti individuali”.

“Occorre un nuovo sforzo da parte di tutti, per la sicurezza di ognuno di noi – afferma il primo cittadino di Vinci Giuseppe Torchia – Dopo due anni di pandemia, speravamo di poter vivere le feste in serenità. Purtroppo la contagiosità della nuova variante sta facendo sentire i suoi effetti anche da noi. Se il nostro sistema sanitario sta riuscendo a fronteggiarla è grazie all’azione dei vaccini. Ma serve massima responsabilità da parte di tutti: se siete stati a contatto con possibili positivi anche in assenza di comunicazioni ufficiali della Asl evitate di andare in giro e sottoponetevi a tampone. Il tracciamento dei positivi è in difficoltà e per questo il buon senso di ognuno di noi è ancora più decisivo. Ho la massima fiducia nella responsabilità dei miei concittadini e sono convinto che ne usciremo” dice Torchia.

“Considerata la crescita esponenziale del contagio come amministrazione abbiamo ritenuto opportuno non determinare ulteriori occasioni di amplificazione del virus. Per tali ragioni abbiamo annullato il concerto di inizio anno. Adesso uguale prudenza è richiesta ai cittadini: limitare al massimo raduni di famiglia e cenoni specie se con anziani o soggetti fragili, evitare situazioni di rischio, indossare le mascherine. Solo così potremo contenere gli effetti già molto pesanti di questa nuova ondata” annuncia il sindaco di Vinci.