Chiusura anticipata area Unesco, Confartigianato Firenze: “La rabbia degli imprenditori per i comportamenti scellerati di alcuni”

Chiusura anticipata area Unesco, Confartigianato Firenze: “La rabbia degli imprenditori per i comportamenti scellerati di alcuni”

Confartigianato Firenze

Firenze, 16 ottobre 2020 – “Gli imprenditori sono davvero arrabbiati.  La situazione sta precipitando e in un’ottica sanitaria le scelte dell’amministrazione sono giuste, ma fa male vedere come i comportamenti scellerati di alcuni stiano facendo ripiombare in un incubo ancora peggiore le attività commerciali già duramente provate”. Così il presidente di Confartigianato Imprese Firenze, Alessandro Sorani, commenta l’ordinanza del Comune di Firenze che prevede restrizioni nell’area Unesco della città. “La stretta decisa del Comune è stata necessaria e non più rinviabile, ma chiudere le piazze è la sconfitta per tutti, il fallimento del senso civico. Come imprenditori abbiamo paura per il nostro futuro: un nuovo lockdown decreterebbe la fine certa per tante attività”