Cavalli: IHP partner ufficiale di Zampylife, la nuova app di Edoardo Stoppa

Cavalli: IHP partner ufficiale di Zampylife, la nuova app di Edoardo Stoppa

Richichi: “Finalmente i cavalli vengono visti per quello che dovrebbero essere, animali d’affezione come cani e gatti. Zampylife è uno strumento importante per segnalare rapidamente i maltrattamenti. ”

Firenze, 7 maggio 2021 – IHP (Italian Horse Protection, la prima associazione italiana di tutela dei cavalli con sede a Volterra) è partner ufficiale di Zampylife una piattaforma gratuita, per la cura e la gestione di tutti gli animali sul territorio nazionale.

Zampylife è il primo aggregatore di informazioni, servizi e prodotti collegati agli amici animali ed è stata creata e promossa dal conduttore televisivo e storico inviato di Striscia la Notizia (si è occupato di denunciare soprusi e situazioni di degrado degli animali per il tg satirico di Canale 5), Edoardo Stoppa, testimonial ufficiale della App.

“Siamo entusiasti di poter collaborare al progetto Zampylife e ringrazio Edoardo Stoppa che conosco da tanti anni e con cui IHP aveva già collaborato in più occasioni. Inserire anche i cavalli nella App dedicata agli animali domestici è un’iniziativa di particolare importanza soprattutto dal punto di vista culturale perché ci aiuta a diffondere l’idea che i cavalli sono animali da affezione, esattamente come i cani e i gatti, e non da reddito come invece li considera ancora la legge italiana. Questo cambiamento culturale, dal quale serve che discendano anche nuove normative, è uno dei nostri obiettivi statutari”. Così Sonny Richichi, presidente di IHP commenta la partnership avviata con Edoardo Stoppa.

“Avere uno strumento che consente di conservare in modo facile e sistematico tutta la documentazione relativa ad un animale è importante anche per spingere nella direzione del cambiamento dell’anagrafe equina, oggi totalmente insoddisfacente, che stiamo chiedendo da anni: la App può aiutare molto perché più dati abbiamo e più facile sarà tracciare i cavalli che troppo spesso in Italia ‘sfuggono’ ai controlli cadendo vittime di tremende forme di sfruttamento come le corse clandestine e la macellazione clandestina. Zampylife sarà di grande aiuto per migliorare l’efficienza e la tempistica delle segnalazioni di maltrattamento, oltre che per fornire servizi adeguati ai proprietari di cavalli a partire da una rapida e competente assistenza veterinaria”, aggiunge il presidente di IHP.

Zampylife propone servizi per combattere il randagismo e le importazioni illecite; grazie alla app si può creare una cartella sanitaria degli amici pelosi e attivare l’SOS veterinario, si possono ritrovare animali smarriti grazie alla tecnologia Airtag.

Tra i servizi che saranno presto attivati c’è la consulenza dei referenti scientifici che rispondono alle domande e inviano le più importanti novità sul mondo animale. La creazione della community Zampylife darà vita inoltre ad una anagrafe animale attiva sul territorio nazionale che migliorerà le condizioni di vita degli animali.

Zampylife è patrocinata dal Ministero della Salute, congiuntamente al quale verranno organizzate varie attività istituzionali sul territorio. Partners ufficiali del progetto sono, oltre a IHP (Italian Horse Protection), le associazioni LNDC (Lega Nazionale Difesa Del Cane), FDUDM (FIGLI DI UN DIO MINORE), OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), FONDAZIONE ELISABETTA FRANCHI.