Blocco cessione credito, Nardi: “Continuare a garantire erogazione in attesa delle nuove misure”

Blocco cessione credito, Nardi: “Continuare a garantire erogazione in attesa delle nuove misure”

La presidente della commissione Attività produttive della Camera: “Il rischio è mettere in seria difficoltà famiglie e imprese, ma dal governo sono in arrivo miglioramenti alle procedure”

Roma, 26 maggio 2022 – L’annunciato blocco della cessione del credito da parte di molte banche non può andare a detrimento di imprese e famiglie che versano già in condizioni di difficoltà. Per questo è necessario che gli istituti continuino a garantire l’erogazione”.

A dirlo è Martina Nardi, presidente della Commissione attività produttive della Camera dei Deputati.

“A fronte di un incaglio che potrebbe generare un cortocircuito del sistema – dice Nardi – è oggi più che mai cruciale mantenere gli impegni assunti, anche alla luce dei nuovi provvedimenti in arrivo da Palazzo Chigi, che promettono di sbloccare l’impasse. Alle banche chiediamo di continuare a comprare crediti d’imposta, di elargirli senza sospendere l’attività. Nel frattempo, siamo tutti impegnati a lavorare senza sosta per ultimare e migliorare le nuove procedure pensate per rendere più fluido, facile e sicuro il meccanismo. L’obiettivo adesso è quello di creare percorsi ulteriori: tra questi prevediamo anche la possibilità, per le banche, di cedere il credito ai propri clienti”.

“Questo – conclude la presidente della commissione Attività produttive della Camera – non è il momento della polemica sterile, che nulla aggiunge in termini di soluzione della questione. Bisogna piuttosto lavorare compatti e in tempi rapidi, per tutelare il futuro di migliaia di imprese e famiglie. Per farlo – rinnova l’appello – abbiamo bisogno del supporto degli enti creditizi”.