Bilancio Palazzo Vecchio, Confartigianato Firenze: “Bene le risorse su artigianato e investimenti”

Bilancio Palazzo Vecchio, Confartigianato Firenze: “Bene le risorse su artigianato e investimenti”

Il segretario generale Jacopo Ferretti: “Firenze può ripartire”

Firenze, 1 marzo 2022 – “Siamo molto soddisfatti per l’approvazione del bilancio di previsione del Comune di Firenze, perché vengono stanziate risorse sulla promozione dell’artigianato e questo è un aspetto centrale per far ripartire il settorePositive anche le agevolazioni sull’Imu per i proprietari che riducono l’affitto alle attività commerciali e artigianali è un segno dell’attenzione di Palazzo Vecchio alla nostra categoria”.
Lo ha detto Jacopo Ferretti, segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze, in riferimento all’approvazione del bilancio di previsione 2022-2024 del Comune di Firenze.

Il bilancio prevede investimenti per 1,2 miliardi, sgravi fiscali per circa 13 milioni (per il 2022) e nessun aumento di tasse e tariffe. Sull’Imu sono confermate le aliquote ferme dal 2012 e tutte le agevolazioni già previste (per un valore di oltre 10 mln di sconti all’anno) comprese quelle aggiunte nel 2020 per la crisi Covid: inoltre è stata introdotta la nuova aliquota agevolata per i proprietari esercenti rientranti nelle ‘Attività fiorentine di eccellenza’.

In questa fase investire 1,2 miliardi può essere determinante – ha aggiunto Ferretti -. Firenze così può tornare provare a lasciarsi alle spalle due anni non facili, causa Covid. Siamo soddisfatti anche per lo stanziamento di risorse per l’acquisto di fondi in centro da destinare agli artigiani. Ci sembra un bilancio serio, attento alle categorie economiche, attento alle attività tradizionali”.