Bilancio, Gelli: “Bene investimenti nella sanità, ora procedere con i rinnovi contrattuali”

Bilancio, Gelli: “Bene investimenti nella sanità, ora procedere con i rinnovi contrattuali”

Firenze, 19 ottobre 2020“Bene il Governo per la decisione di investire ulteriori 4 miliardi per la sanità nella prossima manovra di bilancio. Negli ultimi 2 anni ammontano così a quasi 13 miliardi le risorse stanziate per il comparto. Un ottimo segnale che conferma la chiusura definitiva della stagione dei tagli e la volontà di continuare ad investire nella sanità considerando il settore come una risorsa su cui puntare”. Così Federico Gelli, presidente della Fondazione Italia in Salute, ha commentato il varo del Disegno di Legge recante il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e il bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023, da parte del Consiglio dei Ministri.

Condivisibile anche la scelta di confermare 30.000 fra medici e infermieri assunti per far fronte all’emergenza Covid. Sarebbe poi giunta l’ora di mettere mano ai rinnovi contrattuali e delle convenzioni. Occorrono contratti stabili con stipendi in linea con i grandi paesi europei. Sarà poi di fondamentale importanza investire bene le risorse destinate all’emergenza: va migliorata tempestivamente la capacità di tracciamento e rapida presa in carico dei pazienti sul territorio per scongiurare un pericoloso sovraccarico degli ospedali”, conclude Gelli.