Artigianato, gli studenti americani a lezione nelle botteghe rosa

Artigianato, gli studenti americani a lezione nelle botteghe rosa

Tappa finale per ‘Florentine Women Artisans’, il percorso organizzato da Syracuse University e Confartigianato Firenze

Firenze, 7 aprile 2022 – Gli studenti americani sono andati a scuola di artigianato fiorentino. Grazie alle donne. È il percorso che è stato fatto da ragazzi e ragazze USA della Syracuse University di Firenze e che è stato presentato ieri durante l’evento “Florentine Women Artisan” svoltosi all’interno dell’istituto.

Otto gli artigiani coinvolti, tutte donne: Simona Ciari per “Anomisa Gioielli”, Fernanda Russo per “Erboristeria S. Simone”, Carmela Sisto per “Sartoria Sisto”, Stephanie Lehmann per “Frau Leman”, Enrica Della Martira per “Orto San Frediano”, Federica Bruzone per “Stripeyou”, Francesca di Massimo per “Spezierie Palazzo Vecchio”, Serena e Benedetta Nobili per “Torrefazione Dini”. 

“Gli studenti sono rimasti entusiasti – ha spiegato Alessandro Vittorio Sorani, presidente di Confartigianato Imprese Firenze –. Per un ragazzo americano che arriva a Firenze poter vedere come si realizza il caffè artigianale o una borsa in pelle fatta a mano è un’esperienza unica. Noi abbiamo messo in contatto questa realtà con le nostre eccellenze: in futuro gli studenti possono diventare anche acquirenti, sono sicuro che sarà così, vista la felicità con cui hanno affrontato questo percorso”.

“Si è trattato – dice Loredana Tarini, coordinatrice del dipartimento di Italiano della Syracuse University- Florence – di una iniziativa che ribadisce come la nostra didattica e il nostro approccio pedagogico  puntino ad uscire dalla classe e far vivere agli studenti la Firenze di tutti i giorni. In questo caso, per esempio, i nostri studenti possono apprezzare il lavoro degli artigiani locali. È un’altra delle tante esperienze di collaborazione con la città che caratterizza il nostro programma dagli oltre 63 anni da cui è stato fondato.