Agriturismi, Confagricoltura Toscana: “Modifica alla legge sullo svuotamento delle piscine è una vittoria per l’ambiente”

Agriturismi, Confagricoltura Toscana: “Modifica alla legge sullo svuotamento delle piscine è una vittoria per l’ambiente”

Il presidente Neri e la decisione del Consiglio Regionale: “Siamo soddisfatti, far slittare l’obbligo di svuotare l’acqua ogni tre anni era una nostra richiesta per ridurre gli sprechi”

Firenze, 9 maggio 2024 – “Il Consiglio Regionale ha approvato la proposta che fa slittare l’obbligo di svuotamento dell’acqua delle piscine a ogni tre anni e non ogni anno. Un altro passo dei nostri agriturismi verso il turismo sostenibile”.

A dirlo è Marco Neri, presidente di Confagricoltura Toscana, commentando la modifica della legge regionale 9 del 2006 riguardante l’acqua delle piscine private ad uso pubblico.

“Chiaramente – dice Neri – l’acqua delle piscine resterà pulita, 15 giorni prima dell’apertura al pubblico dovrà essere controllata. Per gli agriturismi toscani l’esperienza dell’ospite, strettamente legata alla natura, è una priorità. Quello che cambia è un’enorme riduzione degli sprechi idrici e dei costi derivanti, mantenendo comunque gli standard igienici dettati dalla legge”.

“Ringraziamo – conclude il presidente Neri – la vicepresidente Saccardi, che ha presentato la proposta, e le associazioni di categoria, che hanno portato avanti questo progetto”.