Afghanistan, Co&So: “Al fianco dei Comuni per trovare posti dove accogliere i profughi”

Afghanistan, Co&So: “Al fianco dei Comuni per trovare posti dove accogliere i profughi”

Firenze, 24 agosto – “Co&So manifesta tutta la sua massima disponibilità a collaborare con le istituzioni per l’accoglienza dei profughi afghani. L’accoglienza è il nostro lavoro quotidiano”. Così interviene Francesca Meoni, direttore area inclusione di Co&So, consorzio che attraverso le sue cooperative rappresenta le realtà più importanti del territorio toscano nel settore dell’accoglienza e uno dei principali soggetti che gestiscono i processi di inclusione in Toscana e non solo.

“Vogliamo e possiamo fare la nostra parte di fronte al dramma umanitario che si sta consumando in Afghanistan – spiega Meoni – Le modalità più corrette e funzionali per gestire questa emergenza sono quelle indicate da Anci: serve ampliare il numero dei posti della rete Sai (Sistema Accoglienza Integrazione), attraverso un sistema gestito direttamente dai Comuni che sono i soggetti istituzioni più vicini alle comunità e ai territori. Un sistema già attivo in grado di garantire e coniugare accoglienza e integrazione”.