Affitti commerciali, Confartigianato: “Andate incontro agli imprenditori con canoni adeguati”

Affitti commerciali, Confartigianato: “Andate incontro agli imprenditori con canoni adeguati”

Firenze 5 marzo 2021 – “Garantire affitti commerciali adeguati per aiutare dell’economia a riprendersi e non svuotare la città o vederla riempita solo di grandi marche e multinazionali”. A lanciare l’appello ai proprietari di fondi del centro storico è Bianca Guscelli, presidente dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Imprese Firenze. “Per scongiurare la chiusura di negozi e attività, servono leve fiscali, incentivi ai crediti d’imposta da parte del governo, ma serve anche che i proprietari dei locali commerciali vengano incontro agli inquilini, in questo momento particolarmente difficile, prevedendo sconti o dilazionamenti dei canoni. Per affrontare questa crisi ognuno deve fare la propria parte: gli imprenditori, le istituzioni, le proprietà immobiliari. Siamo sulla stessa barca, solo collaborando potremo incentivare la ripresa”.

A essere penalizzati nell’attuale contesto economico sono tutti gli imprenditori, ma  soprattutto i giovani che hanno trasformato recentemente le loro idee e risorse in impresa. “Per i giovani che hanno avviato da poco un’attività, sostenere un anno di mancati incassi e non poter contare su una riduzione degli affitti è  una condanna alla chiusura: dovrebbero essere incentivati, non ostacolati. I giovani sono il futuro di questa città e dell’artigianato, se loro se ne vanno il rischio è che Firenze perda una ricchezza e la sua identità”.